La libertà non ha pizzo

La libertà non ha pizzo è una campagna di civiltà, nata a Reggio Calabria nel 2010, per promuovere una rivoluzione socio-economica e culturale sul territorio calabrese. Si tratta di una campagna antiracket e di consumo critico che ha l’obiettivo di restituire speranza e costruire spazi di economia legale, affermare i principi di legalità e solidarietà a cui dovrebbe ispirarsi una società responsabile ed eticamente orientata. La campagna muove pertanto dal basso e lancia la propria azione dopo un lungo processo di riflessione ed approfondimento delle tematiche trattate, oltre che di ascolto e di accompagnamento nel cammino difficile e di liberazione di molti imprenditori dalla sopraffazione mafiosa.

Tra le sue priorità pone, così, l’opposizione al racket delle estorsioni, messo in atto dalle organizzazioni criminali di stampo ‘ndranghetistico, e lo fa mediante strategie di contrasto fondate su metodi non violenti e sulla tutela del libero esercizio dell’attività d’impresa, sulla garanzia degli interessi e delle prerogative degli operatori economici e dei cittadini-consumatori. Destinatari dell’iniziativa sono le vittime di estorsioni e di usura, imprenditori, cittadini responsabili, studenti, associazioni, professionisti, gruppi e singoli interessati alle tematiche affrontate, che si riconoscono nei principi ispiratori di Libera . Vogliamo promuovere una rete solidale tra coloro che non si sono piegati alla logica del taglieggiamento e coloro che, pur essendone stati vittime, hanno avuto il coraggio di reagire.

Leggi il regolamento